print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Il Cyber-Defence Campus, un motore dell’innovazione

La Strategia Cyber DDPS 2021 - 2024 amplia e applica le misure di cibersicurezza definite a livello di Confederazione. Il Cyber-Defence Campus (CYD) è responsabile per l’innovazione e la ricerca nell’ambito della ciberdifesa. In qualità di centro di competenza che coinvolge industria, mondo accademico e DDPS, il CYD Campus mira a obiettivi importanti: lo sviluppo di nuove soluzioni per l’identificazione delle vulnerabilità in sistemi informatici e la promozione di cibertalenti con l'obiettivo di migliorare la capacità di resilienza in ambito di ciberdifesa.

21.05.2021 | Sarah Frei, Cyber-Defence Campus, armasuisse Scienza e technologia

Due uomini e una donna si concentrano sulla verifica e lo sviluppo di una tecnologia per i droni. In primo piano si riconosce una chiave inglese, rappresentata da una rete informatica

Nel marzo 2021 è stata approvata la strategia Cyber DDPS per gli anni dal 2021 al 2024. In questa strategia, la consigliera federale Viola Amherd ha definito temi, priorità e compiti. Al CYD Campus è assegnato un ruolo centrale per quello che riguarda innovazione, ricerca, analisi di mercato, gestione delle borse di studio su temi ciber e anticipazione in ambito digitale.

Soluzioni innovative grazie a una rete nazionale di competenze

In veste di intermediario tra industria, mondo accademico e DDPS, il CYD Campus ha il compito di sviluppare una rete di competenze sul tema della ciberdifesa a livello nazionale. Grazie alle conoscenze scientifiche e alla costante collaborazione tra le diverse parti coinvolte, il CYD Campus ha la possibilità di identificare tempestivamente nuove minacce cibernetiche e sviluppa strumenti a favore delle unità operative del DDPS. Inoltre, il CYD Campus consolida le conoscenze accademiche delle università e l’innovazione a livello industriale con l’obiettivo di coprire le esigenze future dell’esercito.

Sviluppare il potenziale di innovazione in ambito di ciberdifesa

Per garantire una protezione della Svizzera contro i ciberattacchi anche in futuro, servono persone talentuose. Per compensare la cronica carenza di specialisti e il costante aumento dei rischi legati ad attacchi informatici, il CYD Campus offre - in collaborazione alle università svizzere - delle borse di studio per studenti di master, dottorandi e post-dottorandi: queste borse di studio vengono assegnate a progetti di sviluppo di nuovi strumenti negli ambiti cibersicurezza e datascience. I collaboratori del CYD Campus conducono e partecipano attivamente a numerosi progetti accademici. Questo tipo d’iniziativa permette agli studenti di ampliare le proprie conoscenze e di sviluppare tecnologie efficaci contro ciberrischi emergenti.

Azione preventiva nello spazio digitale

Il CYD Campus è infine responsabile dell'osservazione della costante evoluzione del ciberspazio. Questa avviene tramite analisi di mercato applicata in special modo all'identificazione di nuove tecnologie. Hackathon e competizioni tra start-up permettono inoltre di identificare mezzi per rispondere in modo efficace a problemi di sicurezza concreti; analizzando il mercato nazionale e internazionale è possibile selezionare tecnologie interessanti per l’esercito e la protezione di infrastrutture critiche. In questo senso, il CYD Campus non si limita a sviluppare tecnologie di ciberdifesa proprie, ma rende disponibili alle unità operative del DDPS soluzioni per la ciberdifesa sviluppate di aziende virtuose e innovative.