print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Il soldato del futuro: digitale e potenziato?

Quali competenze deve possedere il soldato per difendere la Svizzera di domani?

16.05.2019 | Dr. Quentin Ladetto, WTF

Il soldato del futuro
Sinistra: Rivoluzione nell’approvvigionamento energetico dei vari sensori del soldato: gestione centralizzata del consumo e nuova tecnica di collegamento. Destra: Lo sviluppo di esoscheletri nel settore civile lascia intravedere numerose possibilità d’impiego in campo militare nonostante l’attuale congelamento, in altri Paesi, dei programmi nazionali dedicati.

 

Con l’obiettivo di raccogliere elementi tecnologici destinati a comporre il profilo del soldato svizzero del futuro, il workshop DEFTECH dell’8 maggio 2019 ha riunito oltre 80 persone per un viaggio alla ricerca di possibili scenari. In mattinata i rappresentanti del settore industriale hanno presentato le loro idee volte a individuare sia le sfide da affrontare sia gli sforzi che l’esercito deve intraprendere per integrare e adeguare le nuove tecnologie. Il pomeriggio è stato dedicato al cambiamento, con i partecipanti che hanno lavorato in vari gruppi definendo con chiarezza le future competenze. Una panoramica del workshop sarà disponibile a partire da fine luglio in una forma illustrata e innovativa e servirà da riferimento per ulteriori riflessioni.

 

Lavoro di gruppo con civili e militari nel processo di innovazione «La partita della transizione».
Lavoro di gruppo con civili e militari nel processo di innovazione «La partita della transizione».