print preview

Intervista con collaboratori di Servizi commerciali Fabienne Landmesser e Pascal Wohlgensinger.

A colloquio con Fabienne Landmesser (Servizi commerciali Sistemi di comunicazione) e Pascal Wohlgensinger (Servizi commerciali Sistemi informatici).

Evelyne Gänsli, Settori specialistici Servizi commerciali e Sistemi di comunicazione, Sistemi di condotta e di esplorazione

Jill Gratwohl, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza; Pascal Wohlgensinger, Servizi commerciali Sistemi informatici; Fabienne Landmesser, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione e Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi informatici nel centro amministrativo di Guisanplatz 1.
(da sx a dx) Jill Gratwohl, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza; Pascal Wohlgensinger, Servizi commerciali Sistemi informatici; Fabienne Landmesser, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione; Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi informatici.

Che cosa apprezzi del tuo lavoro e cosa ti piace in particolare?

Fabienne Landmesser: Mi piace il fatto che le giornate siano tutte diverse. Ogni giorno mi trovo di fronte a nuove sfide e problematiche. C’è sempre qualcosa di nuovo da imparare. Apprezzo la varietà dei contatti con i capiprogetto, gli utenti, i fornitori e molti altri. Il lavoro e i miei compiti sono molto vari, come non mi è mai capitato prima.

Considerata la molteplicità di interlocutori, la comunicazione riveste un’importanza centrale. Non è sempre facile fare capire gli interessi che rappresento come collaboratrice di Servizi commerciali. Mi piacerebbe vedere più comprensione reciproca per il lavoro altrui, senza irrigidirsi sulle proprie posizioni.

Pascal Wohlgensinger: Mi piace molto la varietà nel mio lavoro e il fatto che ogni giorno sia diverso dall’altro. Imparo sempre qualcosa di nuovo, perché non si finisce mai di apprendere e questo rende la mia quotidianità lavorativa molto varia. Apprezzo anche il clima di lavoro piacevole nel nostro team. Possiamo scambiarci molte idee e abbiamo una cultura del confronto aperto. All’interno del team si respira un’atmosfera cordiale.

Quali sono stati i tuoi momenti/progetti/acquisti più complicati?

Fabienne Landmesser: All’inizio a volte era difficile tenere traccia di tutto. La sfida più grande è stata quella di entrare in un mondo a me completamente nuovo, poco familiare e tecnico. Conoscere i capiprogetto, classificare correttamente e tenere d’occhio tutte le informazioni relative alle norme sugli appalti pubblici. Proprio perché il lavoro è così vario, all’inizio c’erano molte informazioni e vari sistemi nuovi che ho dovuto imparare a conoscere. Questo talvolta mi confondeva. Per fortuna, i miei colleghi sono sempre stati molto disponibili e mi hanno aiutato.

Per fare un esempio: all’inizio il progetto VSdA (sistema di comunicazione vocale dell’esercito) mi sembrava una «giungla» impenetrabile. Mi ci è voluto un po’ di tempo prima di vederci chiaro e imparare a classificare tutto. Questo progetto coinvolge abbastanza persone, compresi dei collaboratori esterni, e avevo dei dubbi: A che punto siamo? Chi è responsabile di cosa? Per questo il supporto del mio collega di team, Markus Schwaller, è stato per me davvero importante e prezioso. Nei primi sei mesi mi è stato accanto con tanti consigli utili.

Fabienne Landmesser, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione nel centro amministrativo di Guisanplatz 1.
Fabienne Landmesser, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione.

Che cosa è cambiato per te nella nuova struttura del team?

Pascal Wohlgensinger: Quando ho cominciato a lavorare in armasuisse, avevo a che fare con vari settori specialistici tecnici e con i relativi capiprogetto. Da quando abbiamo introdotto la nuova struttura del team, ho meno interlocutori e posso quindi sfruttare meglio le sinergie. Ora ci conosciamo, sappiamo cosa è importante e parliamo la stessa lingua, il che è fondamentale, soprattutto nel settore Sistemi informatici. Di conseguenza, sono diventato più efficiente, posso specializzarmi maggiormente e acquisire nozioni specialistiche sia all’interno che all’esterno del team.

Come affronti le sfide quotidiane relative al flusso di informazioni, alla formazione continua (ad es. revisione di LAPub/OAPub), ai processi in costante cambiamento, ecc.?

Fabienne Landmesser: Mi piacciono la varietà e le sfide. Cerco di ordinare per priorità le nuove informazioni, i perfezionamenti necessari e i processi che cambiano. Poi mi prendo del tempo per informarmi e avanzare un passo alla volta. In tal senso è molto utile lo scambio con i miei colleghi, che mi sostengono con la loro esperienza e mi motivano.

Seguo cinque capiprogetto del SS FAK, il che spesso comporta qualche tensione, in quanto ciascuno di loro considera (comprensibilmente) la propria richiesta come più importante. In questi frangenti cerco di restare oggettiva, di assegnare le priorità e di classificare per importanza. All’inizio non è stato sempre facile per me come impiegata di commercio affermarmi in un ambiente prevalentemente maschile, ma ormai questo aspetto mi pare meno importante e si è instaurata una fiducia reciproca. Si tratta di un fattore fondamentale per la collaborazione quotidiana e rende molte cose più semplici.

Pascal Wohlgensinger: Sono fondamentalmente una persona positiva che affronta le sfide quotidiane di conseguenza. Sono aperto ai cambiamenti e li considero un’opportunità. Con questo presupposto, i cambiamenti nei processi mi risultano più semplici e li affronto con maggiore leggerezza. Se ritengo che ci sia qualcosa da cambiare oppure ottimizzare nei progetti di cui ho la responsabilità commerciale, sollevo la questione con i miei partner.

Pascal Wohlgensinger, Servizi commerciali Sistemi informatici nel centro amministrativo di Guisanplatz 1.
Pascal Wohlgensinger, Servizi commerciali Sistemi informatici.

Come fai a conciliare vita privata/famiglia e lavoro?

Pascal Wohlgensinger: L’obbligo di home office durante la pandemia di COVID-19 ha avuto senz’altro tanti svantaggi, ma per quanto mi riguarda anche dei vantaggi. Nell’attuale situazione è diventato più semplice conciliare famiglia e lavoro. Evitando gli spostamenti casa-lavoro guadagno tempo prezioso da trascorrere con la mia famiglia. Questo mi ha consentito di diventare più flessibile e inoltre apprezzo il fatto di pranzare insieme a loro. Avere accanto i bambini più spesso in settimana e vederli crescere è altrettanto prezioso.

Come/dove ricarichi le batterie e in che modo compensi il lavoro di ogni giorno?

Fabienne Landmesser: Incontrare amiche e colleghi per uno scambio personale è stato piuttosto difficile nei mesi scorsi, ma non impossibile in un contesto un po’ diverso e ristretto.
Inoltre mi tengo in forma con nuoto e jogging. Per me è particolarmente importante uscire spesso nella natura se sono obbligata a restare in home office. Una mia passione nel tempo libero è la fotografia e i miei soggetti preferiti sono gli aerei, i paesaggi e i viaggi. Di tanto in tanto mi cimento anche come fotografa ai matrimoni di conoscenti.

Pascal Wohlgensinger: Grazie alle mie due bambine riesco a staccare molto bene dalla quotidianità lavorativa. Sono sempre contento di uscire con loro o con l’intera famiglia nella natura per giocare insieme e fare il pieno di energie.

Come ti tieni in forma (a livello fisico e psichico) ai tempi del coronavirus?

Fabienne Landmesser: A me aiuta mantenere una certa routine, come ad esempio alzarsi sempre alla stessa ora il mattino, vestirsi e fare colazione, come farei se dovessi recarmi in ufficio. Lavorare in tuta non fa per me (ride). Dopodiché comincio motivata la mia giornata lavorativa e nella pausa pranzo mi concedo una passeggiata o faccio un po’ di jogging per liberare la mente.

Breve ritratto Fabienne Landmesser

Fabienne Landmesser, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione; Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi informatici; Jill Gratwohl, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza; Pascal Wohlgensinger, Servizi commerciali Sistemi informatici nel centro amministrativo di Guisanplatz 1.
(da sx a dx) Fabienne Landmesser, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione; Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi informatici; Jill Gratwohl, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza; Pascal Wohlgensinger, Servizi commerciali Sistemi informatici.

Fabienne Landmesser lavora in armasuisse dal 1° luglio 2020 come impiegata di commercio per progetti nel team Sistemi di comunicazione. Ha concluso il suo perfezionamento come economista aziendale SSS circa due anni fa.

Breve ritratto Pascal Wohlgensinger

Pascal Wohlgensinger, Servizi commerciali Sistemi informatici; Fabienne Landmesser, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione; Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi informatici; Jill Gratwohl, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza nel centro amministrativo di Guisanplatz 1.
(da sx a dx) Pascal Wohlgensinger, Servizi commerciali Sistemi informatici; Fabienne Landmesser, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione; Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi informatici; Jill Gratwohl, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza.

Pascal Wohlgensinger lavora in armasuisse dal 1° luglio 2017 come impiegato di commercio per progetti nel settore Servizi commerciali C+E e dal 1° ottobre 2019 è entrato nel team Sistemi informatici. Nel 2016 ha completato il perfezionamento come economista aziendale SSS.