print preview

Intervista con collaboratori di Servizi commerciali Jill Gratwohl e Matthias Müller.

A colloquio con Jill Gratwohl, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza, e Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi informatici.

Evelyne Gänsli, Settori specialistici Servizi commerciali e Sistemi di comunicazione, Sistemi di condotta e di esplorazione.

Jill Gratwohl, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza; Pascal Wohlgensinger, Servizi commerciali Sistemi informatici; Fabienne Landmesser, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione e Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi informatici nel centro amministrativo di Guisanplatz 1.
(da sx a dx) Jill Gratwohl, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza; Pascal Wohlgensinger, Servizi commerciali Sistemi informatici; Fabienne Landmesser, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione; Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi informatici.

Che cosa apprezzi del tuo lavoro e cosa ti piace in particolare?

Jill Gratwohl: Apprezzo molto il fatto di poter organizzare il mio lavoro in modo autonomo, stabilire le priorità e svolgere i miei compiti gestendomi da sola. Mi piace in particolar modo lo scambio con i miei colleghi, sia nel team Servizi commerciali che nel team di progetto, e l’atmosfera di lavoro che è fantastica. Ricevo supporto quando ne ho bisogno e c’è anche un valido scambio tra le unità organizzative. Mi piacciono i tanti contatti diversi, in cui si coltivano anche le relazioni interpersonali. I compiti nel settore SIGINT o con il Servizio informazioni militare sono molto diversi e questo rende il mio lavoro così eccitante e vario.

Matthias Müller: Mi piacciono molto la mia attività interessante e varia e l’ambiente di lavoro in armasuisse. In particolare apprezzo il clima lavorativo gradevole nel team.

Come affronti le sfide quotidiane relative al flusso di informazioni, alla formazione continua (ad es. revisione di LAPub/OAPub), ai processi in costante cambiamento, ecc.?

Matthias Müller: Per poter migliorare continuamente, dal mio punto di vista è importante mettere sempre in discussione, rielaborare e, se necessario, perfezionare i processi. È sempre interessante introdurre cambiamenti insieme al team e alla Direzione. In generale considero i cambiamenti come un’opportunità e io sono aperto al nuovo.

Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi informatici nel centro amministrativo di Guisanplatz 1.
Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi informatici.

Quali sono stati i tuoi momenti/progetti/acquisti più complicati?

Jill Gratwohl: Ci sono stati alcuni momenti difficili da quando sono in armasuisse. In particolare all’inizio della mia attività come impiegata di commercio per progetti. C’era ad esempio il progetto Sistema integrato d’esplorazione e d’emissione radio (IFASS) con relativo contratto per l’ammodernamento che doveva essere firmato nel novembre 2017, ancora durante il mio periodo di prova. Per me all’epoca era tutto nuovo e c’erano scadenze pressanti, si trattava di molto denaro e il progetto era estremamente complesso. In retrospettiva posso dire che si è trattata della mia prima prova del fuoco, che comunque sono riuscita ad affrontare con successo. Un ringraziamento particolare va al mio «padrino» di allora, Michael Hess, che mi ha sempre sostenuta e motivata.

Un anno fa è cominciata la pandemia e fino a giugno 2020 è stato un altro periodo non facile per me. Sono subentrate criticità di carattere tecnico, anche a livello interpersonale ero provata e c’erano molte incertezze per l’impiego nella farmacia dell’esercito. Le relazioni con l’estero sono diventate più complicate e quindi ho dovuto condurre molte discussioni e negoziati sino alla fine del 2020. Al momento la situazione è di nuovo migliorata ed è tornata una certa normalità, cosa che mi rende molto felice.

Ci sono stati ostacoli dall’introduzione della nuova struttura del team/da quando lavori in armasuisse?

Jill Gratwohl: Nel mio primo mese di lavoro in armasuisse mi sentivo un po’ spaesata. I motivi erano certamente i tanti processi, l’ambiente tecnico-militare a me poco familiare e in parte la mia lingua madre, il francese. Ma l’ho trovato comunque interessante e questo mi ha motivato.

Dall’introduzione della nuova struttura del team, il più grande cambiamento per me è stato il trasferimento nel centro amministrativo di Guisanplatz 1. Non è cambiato molto nei progetti, ma il passaggio da un ufficio di 3 a uno di 8 non è stato semplice. Siamo un team commerciale eppure non lavoriamo insieme perché ciascuno si occupa di progetti propri. Tuttavia, ci scambiamo regolarmente idee durante le pause caffè e così il nostro team funziona bene.

Come hanno influito questi ostacoli sul tuo lavoro quotidiano e quali insegnamenti ne hai tratto?

Jill Gratwohl: Avevo già sperimentato il lavoro in un ufficio open-space, eppure questa volta non è stata la stessa cosa. Ho imparato che ogni persona ha esigenze individuali ed è importante quindi avere pazienza e mostrarsi comprensivi reciprocamente. L’ufficio multispace è l’ideale per lo scambio e le interazioni (in tempi normali). Tuttavia la possibilità di lavorare da casa è altrettanto utile, per potersi concentrare ogni tanto su un lavoro.

Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza nel centro amministrativo di Guisanplatz 1.
Jill Gratwohl, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza.

Come/dove ricarichi le batterie e in che modo compensi il lavoro di ogni giorno?

Jill Gratwohl: Tra due riunioni, a volte aiuta fare una breve pausa caffè, una chiacchierata per parlare con i colleghi del più e del meno e non di lavoro. Nel tempo libero, mi piace stare in mezzo alla natura, fare escursioni, andare a cavallo, leggere o incontrare gli amici. Tuttavia, ciò che più amo sono i viaggi in terre lontane, una cosa che purtroppo lo scorso anno non ho potuto fare e che mi manca molto. Ma non ho rinunciato al mio piano di viaggiare per due mesi in estate e ho in mente diverse alternative come Kazakistan, Georgia, Armenia o un viaggio attraverso l’Europa dell’Est. A seconda della situazione pandemica, deciderò all’ultimo e poi vedrò dove finirò.

Matthias Müller: A offrirmi il giusto contrappeso ci pensano mia moglie e la mia cerchia privata. Oppure fare vela sul vicino lago di Thun, che offre le condizioni ideali per questa attività grazie al suo sistema di venti monti-valle. Tra aprile e settembre io e i miei colleghi noleggiamo regolarmente una barca presso la scuola di vela di Hilterfingen. Siamo un equipaggio affiatato, ognuno ha il suo posto e sa cosa deve fare, che si tratti di issare la vela o di una manovra di virata inaspettata.

Come ti tieni in forma (a livello fisico e psichico) ai tempi del coronavirus?

Matthias Müller: Vicino a casa mia c’è un percorso vita dove mi reco qualche volta per fare jogging. Questo mi aiuta a tenermi in forma a livello fisico e psichico e mi consente di ricaricare le batterie. Per ampliare i miei orizzonti, quest’anno mi sono ripromesso di leggere un libro al mese, cosa che finora mi è riuscita. Si tratta prevalentemente di letteratura specializzata, ad es. strategie finanziarie, gestione del tempo o biografie.

Quali sono i tuoi obiettivi da un punto di vista professionale e/o personale?

Jill Gratwohl: A livello professionale vorrei crescere in armasuisse come impiegata di commercio per progetti III o negli Affari internazionali. Un ulteriore obiettivo è la formazione master che comincerò in autunno; mi terrà occupata e non mi lascerà respirare per i prossimi due anni e mezzo.

Matthias Müller: Sia a livello professionale che privato, desidero continuare a migliorare le mie capacità. Per svilupparmi ulteriormente, frequento corsi specifici e perfezionamenti che mi sostengono in questo obiettivo. In autunno, insieme al mio collega di team, comincerò la formazione CAS come responsabile degli acquisti, che ha una struttura modulare e si tiene presso l’università di San Gallo.

Breve ritratto Jill Gratwohl

Jill Gratwohl, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza; Pascal Wohlgensinger, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza; Fabienne Landmesser, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione e Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione nel centro amministrativo in Guisanplatz 1.
(da sx a dx) Jill Gratwohl, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza; Pascal Wohlgensinger, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza; Fabienne Landmesser, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione; Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione.

Jill Gratwohl lavora in armasuisse dal 1° settembre 2017 come impiegata di commercio nel settore Servizi commerciali C+E e dal 1° gennaio 2019 nel team Sistemi di esplorazione e sorveglianza. Ha conseguito un Bachelor of Science HES-SO trilingue in economia aziendale presso l’Università di scienze economiche a Friburgo.

Breve ritratto Matthias Müller

Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi informatici; Jill Gratwohl, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza; Pascal Wohlgensinger, Servizi commerciali Sistemi informatici e Fabienne Landmesser, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione nel centro amministrativo di Guisanplatz 1.
(da sx a dx) Matthias Müller, Servizi commerciali Sistemi informatici; Jill Gratwohl, Servizi commerciali Sistemi di esplorazione e sorveglianza; Pascal Wohlgensinger, Servizi commerciali Sistemi informatici; Fabienne Landmesser, Servizi commerciali Sistemi di comunicazione.

Matthias Müller lavora in armasuisse dal 1° luglio 2017 come impiegato di commercio per progetti nel settore Servizi commerciali C+E e dal 1° gennaio 2019 nel team Sistemi informatici. Possiede una formazione come specialista d’approvvigionamento con attestato professionale federale.