print preview Ritornare alla pagina precedente Visione d'insieme, attualità, manifestazione

«Lab as a Service» attuato in ambiente di test

I sistemi di comunicazione e di condotta devono fornire informazioni tempestive a tutti i livelli di condotta. Valutazioni e prove garantiscono la conformità dei sistemi ai requisiti militari e legali. Grazie a «Lab as a Service», tali valutazioni possono ora essere condotte in maniera più rapida e risparmiando risorse.

29.09.2020 | Settore specialistico Sistemi di comunicazione e di protezione elettromagnetica, Dr. Raphael Rolny

Computer collegati a server e reti. In una nuvola di pensieri sopra il server, i componenti militari sono collegati tra loro.
Grazie a «Lab as a Service», le complesse reti di comunicazione possono essere comodamente controllate a distanza.

Al giorno d’oggi i sistemi di comunicazione devono essere valutati sulla scorta di diversi criteri. Questi includono ad esempio

  • la messa in scala: ampliamento delle reti a tutta la zona d’impiego della Svizzera,
  • la degradazione: comportamento dei sistemi rimanenti quando parti di una rete si guastano,
  • il comportamento dinamico delle grandi reti.

Una verifica di questi criteri richiede complessi scenari di test in reti molto grandi.

Scenari di prova così complessi si possono realizzare solo in un ambiente di test automatizzato con emulazioni virtuali basate su software che imitano le funzioni dei sistemi reali, dato che questi possono essere operati in gran numero da un server informatico e controllati a livello globale.

La combinazione di tali sistemi virtuali con alcuni dispositivi hardware reali permette di realizzare grandi reti che si comportano in modo realistico. Il coordinamento o l’orchestrazione di tali scenari di prova non sarebbe gestibile «a mano» e l’impiego di un gran numero di sistemi di comunicazione reali non sarebbe economico nella fase di valutazione.

Il settore specialistico Comunicazione e protezione elettromagnetica di armasuisse Scienza e tecnologia ha ora implementato con successo il cosiddetto concetto «Lab as a Service» in un ambiente di test appositamente sviluppato per le valutazioni e le prove attuali. Con questa infrastruttura controllabile a distanza si raggiungono i seguenti obiettivi principali:

  • realizzazione di reti più grandi con la combinazione di componenti virtuali e reali;
  • riduzione drastica delle risorse di materiale e personale necessarie per l’esecuzione degli scenari di test;
  • riduzione degli oneri necessari per ripetere i test.

Il grande vantaggio di questo concetto è che l’infrastruttura necessaria, in particolare i server informatici, può essere ampliata in modo che i test e le prove – finora svolti solo sul posto, in laboratorio o sul campo – possano essere effettuati da qualsiasi luogo. Grazie al comando a distanza, è ora possibile effettuare le prove anche lavorando da casa: un’esperienza utile negli ultimi mesi, che ha avuto un effetto positivo sulla valutazione in corso.

In futuro, questo nuovo ambiente di test consentirà di esaminare in tutti i progetti l’intera infrastruttura di telecomunicazione dell’esercito, comprese le applicazioni future e i sistemi d’informazione e di condotta. Sarà così possibile testare i diversi sistemi di comunicazione insieme in maniera integrata invece che singolarmente. In un secondo momento, anche altri sistemi saranno testati e valutati in questo modo.