print preview Ritornare alla pagina precedente Visione d'insieme, attualità, manifestazione

Piazza d’armi di Herisau-Gossau: spazio vitale prezioso grazie alla coltivazione in armonia con la natura

Oggi la piazza d’armi di Herisau-Gossau è utilizzata in molti modi diversi. Oltre all’uso militare, il suo terreno armi si è sviluppato in uno spazio ricreativo vicino all’abitato per la popolazione e in un prezioso spazio vitale per la flora e la fauna. Con il loro lavoro, le aziende agricole in affitto contribuiscono a far sì che le esigenze più diverse possano essere conciliate tra loro.

06.10.2020 | armasuisse Immobili, Comunicazione

 

Protezione della natura grazie all’agricoltura
Tra il 1995 e il 1997, nell’ambito della costruzione della piazza d’armi, sono stati realizzati diversi interventi di rivalorizzazione ecologica. Miglioramenti degli spazi vitali sono stati apportati a prati e pascoli, paludi, frutteti, ai margini boschivi e ai corsi d’acqua. Inoltre, sono state piantate diverse siepi e gruppi di cespugli e sono stati creati degli stagni. Per la manutenzione di queste superfici e per il rispetto delle misure ecologiche sono responsabili in gran parte le aziende in affitto dell’area. Attualmente sei aziende a conduzione famigliare gestiscono la superficie agricola di 190 ettari della piazza d’armi di Herisau-Gossau. Gli affittuari e le affittuarie tagliano i prati secondo cicli definiti, lasciano strisce di erba preziose per la fauna e curano i margini boschivi e i corsi d’acqua. Ogni giorno attuano sul posto la rivalorizzazione ecologica dell’area secondo i requisiti del programma «Natura, paesaggio ed esercito» (NPE). Oltre al programma NPE, le aziende in affitto hanno aderito al progetto di interconnessione «Gossau-Andwil-Gaiserwald», il cui obiettivo è preservare superfici per la promozione della biodiversità preziose dal punto di vista ecologico e un paesaggio variegato. Il progetto di interconnessione si sovrappone così agli obiettivi del programma NPE dell’esercito, che va a beneficio dell’esercito stesso, dell’agricoltura e soprattutto della natura.

Impegno visibile
La rivalorizzazione e la cura premurosa mostrano i loro effetti: è ad esempio il caso dell’averla piccola – uccello dell’anno 2020 – che si incontra di nuovo in misura crescente sull’area. Allo stesso tempo, si sta riprendendo anche la popolazione di insetti: molte farfalle e cavallette, tra le quali anche specie minacciate d’estinzione presenti sulla «Lista Rossa», vivono ora sulla superficie della piazza d’armi. Queste, a loro volta, rappresentano la base vitale ideale per uccelli e piccoli mammiferi. Anche la lepre comune, anch'essa in via di estinzione, beneficia dell’agricoltura su piccola scala; contribuiscono al suo ripopolamento non da ultimo i prati gestiti in modo estensivo e la coltivazione in sintonia con la natura dei margini dei boschi e delle siepi.

Link ad immagini

armasuisse Immobili Guisanplatz 1
CH-3003 Berna
Tel.
+41 58 463 20 20

E-Mail


Gli orari d’apertura domande telefoniche

Lunedì - Giovedì
08:00-12:00/ 13:15-17:00

Venerdì
08:00-12:00/ 13:15-16:00