print preview Ritornare alla pagina precedente Comunicati

Piazza d'armi di Herisau-Gossau: nuova strategia finalizzata a ridurre le piante problematiche

Nei molteplici prati della piazza d'armi di Herisau-Gossau crescono alcune specie vegetali indesiderate dal punto di vista sia agrario che ecologico. Da quest’anno un promettente gruppo d’intervento composto da personale sia nuovo che esperto si occupa di ridurre le piante problematiche.

08.10.2019 | armasuisse Immobili

 

La piazza d’armi di Herisau è in primo luogo una piazza di addestramento dell’esercito. Essa però funge anche da area ricreativa, terreno coltivabile per la produzione agricola e prezioso habitat per la flora e fauna locale. Con il progetto di risanamento messo in atto negli anni Novanta si è investito molto perché l’area della piazza d’armi potesse trarne profitto sia sul piano agrario che su quello ecologico.

Non tutte le specie vegetali sono bene accette
Nei prati, boschi e corsi d’acqua valorizzati della piazza d’armi di Herisau-Gossau, accanto alle piante locali, capita sempre più spesso di assistere anche all'affermazione di specie esotiche. Alcune di queste neofite e anche singole piante problematiche locali assumono un comportamento dominante o invasivo causando, nel caso di presenza massiccia, uno squilibrio nell’ecosistema del sito. Il centro di competenza Ambiente di armasuisse Immobili e i gestori della piazza d’armi non intendono correre questi rischi e da anni investono quindi nel controllo di piante problematiche.

Ottenuti successi parziali
Grazie a molti anni di misure prese, nell’area della piazza d’armi gli effettivi di Balsamina e Poligono del Giappone sono stati eliminati del tutto o quasi. La Verga d’oro del Canada e il Senecione di San Giacomo continuano però a diffondersi fortemente all’interno e all’esterno dell’area della piazza d’armi. La crescita dominante del Senecione di San Giacomo non solo è causa della soppressione di fiori locali ma rappresenta anche un pericolo per gli animali da pascolo dato che, addirittura in stato insilato o essiccato, può portare all'avvelenamento di pecore.

Collaborazione promettente
Un’estirpazione del Senecione di San Giacomo è quindi inevitabile. Insieme agli agricoltori dei dintorni e ai membri dell’Associazione per la protezione della natura di San Gallo e dintorni, il personale della piazza d’armi forma un team che conosce e sorveglia da molti anni gli effettivi problematici. Degli effettivi presenti su vasta scala, su incarico di armasuisse Immobili, si occupa da quest’anno anche un’azienda specializzata. In un contesto di questo tipo, in futuro ci si può aspettare un calo quantificabile degli effettivi di piante problematiche.

Immagini da scaricare

armasuisse Immobili Guisanplatz 1
CH-3003 Berna
Tel.
+41 58 463 20 20

E-Mail

armasuisse Immobili

Guisanplatz 1
CH-3003 Berna

Mappa

Vedi mappa